Cerca sul blog

Categorie

AREA TECNICA

Produttori

Minatrice serpentina degli agrumi : come combatterla

Pubblicato : 05/04/2019 09:31:39
Categorie : Agrumi , NEWS

Minatrice serpentina

Come eliminare la Minatrice serpentina degli agrumi Phyllocnistis citrella

La minatrice serpentina (Phyllocnistis Citrella) è un lepidottero della famiglia delle Gracillariidae.

Come riconoscere una minatrice

È un lepidottero con dimensioni molto piccole con una macchiolina nera sulla coda, verso la fine. Le sue ali sono color argento con sfumature biancastre. Le larve solitamente sono di colore giallo-verde con lunghezza di circa 3mm.

Di cosa si nutre?

Si nutre di foglie, soprattutto di quelle giovani, prediligendo quelle degli agrumi. Quelli più gettonati da questi insetti sono il limone seguito dall'arancio, ma non rifiuta piante anche di altre famiglie per esempio il pomodoro o le leguminose.
Come abbiamo già detto si nutre di foglie, ma come?
Le larve di questo insetto scavano dentro di esse creando delle vere e proprie gallerie molto lunghe chiamate "mine".
Queste mine sono serpentiformi e le possiamo trovare sia sui tessuti delle foglie sia sui germogli.
Nutrendosene, distruggono le cellule epidermiche di cui rimane solo la parete esterna che insieme alla cuticola ricopre la mina.
Se la foglia è colpita da più mine quest'ultima verrà deformata, ingiallirà e si seccherà.
La serpentina dà alla luce più generazioni in un anno solare, è molto influenzata dalla temperatura, un ambiente fresco e umido ne favorisce la vita.
Il periodo in cui sono attivi va dalla primavera fino al tardo autunno.

Danni provocati da minatrice serpentina e parti attaccate

Minatrice serpentina degli agrumi danni

Sono le larve che recano più danno alle foglie, ovviamente le malformazioni fogliari, che si presentano con ripiegamenti longitudinali e con i lembi arrotolati verso il basso, saranno diverse anche in base alla fase di sviluppo in cui si trova la foglia.
Attaccano iniziando dalla primavera all'incirca fino alla fine dell'autunno.
Gli interventi consigliamo di iniziarli a fine maggio trattando maggiormente su impianti giovani per la prevenzione dai grossi danni.

Lotta alla Minatrice serpentina degli agrumi

Nella strategia aggiungiamo anche la trappola SUPER TRACK ALA per un migliore risultato. È una capannina che attira gli insetti tramite un feromone posizionato al centro in modo da monitorare il picco del volo e in quel momento trattare con insetticida. Si posiziona ad 1.5 mt da terra e cosa importante ricordatevi di cambiare il feromone ogni mese anche se non si è del tutto scaricato.


Per trattamenti convenzionali vi consigliamo una strategia che consiste nell'alternanza tra i principi attivi del CLINER e dell' EPIK SL ogni 15 giorni, in modo da avere risultati sicuri.

Vi consigliamo di usare insieme agli insetticidi un concime fogliare, come MEGAFOL e FYLLOTON, in modo tale che l'insetticida penetri prima nella foglia con l'aiuto del concime fogliare.

- CLINER: è un insetticida-acaricida a LIBERA VENDITA (quindi non occorre il patentino) ad azione translaminare, efficace per ingestione e contatto. La dose per gli agrumi è 80 ml/10lt.

- EPIK SL: è un insetticida sistemico liquido solubile con azione tramite ingestione con dose su agrumi di 20g per 10lt di acqua.

Invece per la vendita professionale (quindi per chi possiede il patentino) vi consigliamo una strategia con questi prodotti:

- VERTIMEC EC: è un insetticida-acaricida, molto funzionale sulle forme adulte dell'insetto e dell'acaro. Questo insetticida ha un'azione immobilizzante istantanea per gli insetti, però la morte di quest'ultimo avviene dai 3 ai 5 giorni dopo, ma in questo lungo periodo l'alimentazione di esso è molto ridotta così da portare i danni della pianta al minimo. Le dosi sono di 10g per 10lt.

Vi consigliamo di effettuare un trattamento alternando EPIK e VERTIMEC nel periodo di massima attività dell'insetto.

Per il biologico invece vi consigliamo: (NEEM AZAL T/S oppure OIKOS) + BACILLUS THURINGIENSIS (XENTARI o BIOBIT).

- NEEMAZAL T/S: è un insetticida di origine naturale estratto dall'albero del Neem. Ha azione translaminare. La dose per gli agrumi è 25g per 10lt.

- OIKOS: È consentito in agricoltura BIOLOGICA. Insetticida sistemico per il controllo di parassiti con olio di Neem. È un concentrato emulsionabile utilizzabile anche in fertirrigazione, con dosi per gli agrumi di 25g per 10lt.

-XENTARI: È un insetticida natura a base di bacillus thuringiensis, ammesso in agricoltura biologica. Con dosaggio dai 100g ai 200g per 10lt a seconda della concentrazione. 

-BIOBIT: È un insetticida biologico biodegradabile, sempre a base di bacillus thuringiensis, ha azione larvicida. Il dosaggio va dai 100g ai 200g per 10lt a seconda della concentrazione.

Altro metodo che consigliamo è l'utilizzo dei predatori di questo lepidottero, che sono MIGLYPHUS e MINUSA. Vi offriamo anche un servizio notevole ovvero che le ordiniamo direttamente dalla casa produttrice e ve li consegniamo, perché essendo vivi gli insetti hanno bisogno di condizioni ambientali favorevoli altrimenti muoiono.

Condividi questo contenuto

Devi essere registrato

Clicca qui per registrarti

Aggiungi un commento