Cerca sul blog

Categorie

AREA TECNICA

Produttori

Come combattere la cicalina delle Drupacee

Pubblicato : 08/07/2020 18:12:00
Categorie : Drupacee , NEWS

cicalina delle drupacee

*******

Foglie accartocciate, ingiallite e disseccate? Attenzione alla cicalina!

Luglio - Agosto

*******

Foglie di pesco, susino ed albicocco accartocciate, ingiallite e disseccate? Provate ad avvicinarvi alla vostra pianta e a scuoterla leggermente. Appena lo farete, probabilmente noterete svolazzare un piccolo insettino dalle ali verdi: la cicalina. Vi consigliamo di leggere attentamente questo articolo e di agire repentinamente, per non danneggiare il prossimo raccolto.

*******

cicalina delle drupacee

Primo step: conosciamo il nostro nemico..

La cicalina (Empoasca decedens) è un piccolo insetto dal colore verde chiaro.

Dopo un periodo primaverile trascorso sulle piante erbacee, la cicalina migra e si dirige in estate sulle drupacee.

*******

Secondo step: Come riconoscere l'attacco della cialina

Potrete riconoscere l'attacco della cicalina osservando le foglie delle vostre piante.

La cicalina, infatti, attacca attraverso punture di suzione che succhiano la linfa direttamente dalle nervature delle foglie, togliendo nutrimento alla pianta.

Per questo, le foglie apparirano accartocciate, ingiallite e disseccate all'apice o ai margini del lembo.

State bene attenti, quindi, a non attribuire la sintomatologia delle foglie ad una mancanza di magnesio o potassio e focalizzate tutte le vostre forze sul piccolo insettino verde.

Perchè è così importante agire tempestivamente contro la cicalina?

*******

Perchè combattere la cicalina?

Combattere la cicalina è estremamente importante per il rendimento della vostra pianta. Successivamente alla puntura, infatti, il pescheto subirà forti rallentamenti nello sviluppo dei germogli. Questo causerà la crescita irregolare dei rametti a frutto ed interferità con la regolare nutrizione delle gemme a fiore. La puntura della cicalina, insomma, influenzerà in maniera negativa il rendimento del vostro pescheto sopratutto nel corso dell'anno successivo.

Non lasciarevi spaventare, però, da quello che vi abbiamo appena detto; oltre a descrivervi i danni, vi suggeriremo anche rimedi biologici e convenzionali per salvare le vostre produzioni.

*******

Come combattere la cicalina?

Le strategie a vostra disposizione per combattere la cicalina sono due: la strategia integrata e la strategia biologica.

*******

STRATEGIA INTEGRATA

FRANKYL : 300 ml per quintale di acqua

Per colpire direttamente la cicalina, invece, agiremo con una azione di contatto, mirata ad attaccare l'insetto stesso. Per questo, utilizzaremo:

TREBON UP : 50 ml per quintale di acqua (escluso susino), Patentino necessario 

*******

ATTENZIONE!!

Vi consigliamo di effettuare (per entrambe le strategie di difesa) dosi di FRANKYL di mantenimento. In questo modo, attuerete un' azione di repellenza contro la cicalina e riuscirete a proteggere costantemente le vostre piante.

*******

STRATEGIA BIOLOGICA

Per gli amanti del biologico, suggeriamo invece due prodotti.

FRANKYL : 300 ml per quintale di acqua

Per l' azione di contatto agiremo utilizzando un insetticida naturale, direttamente ricavato da specifica pianta (Chrysanthemum cinerariifolium):

ASSET SERBIOS : 150 ml per quintale di acqua. Gli utenti senza patentino potranno utilizzare il Piretro actigreen : 25 ml per 10 litri di acqua.

*******

Rimaniamo a vostra disposizione per domande e richieste. Nel frattempo, aspettiamo di condividere con voi attraverso foto il vostro risultato.

Condividi questo contenuto

Devi essere registrato

Clicca qui per registrarti

Aggiungi un commento