Mosca della frutta rimedi Bio - Ceratitis Capitata


La mosca della frutta è una vera e propria piaga per oltre 250 colture di interesse agronomico. Quasi tutte le piante che producono frutti dolci e teneri possono essere attaccati da questo temibile fitofago. Che sia la pianta di pesco davanti casa, oppure le piante di un grande allevamento intensivo, nessun frutto è al sicuro. Dalle uova deposte all'interno dei frutti fuoriescono le larve della mosca della frutta, che appena nate sono lunghe appena un millimetro, difficili da vedere anche ad occhio nudo. Crescono nutrendosi della polpa dei frutti, e arrivano ad una lunghezza di 7-9mm. Scavano gallerie che causano marciumi localizzati nella polpa e notevole deprezzamento dei frutti colpiti.

mosca della frutta danno

In alcuni casi gli attacchi interessano anche il 100% della produzione. Fino ad ora, l'unico metodo di lotta efficace per la mosca mediterranea della frutta, era l'utilizzo di trattamenti chimici, ma da adesso in poi, abbiamo un'arma biologica, sicura ed efficace che ci consentirà di contenere questo pericoloso parassita.

CeraTrap® Soluzione Biologica al 100%

Che sia il giardino davanti casa oppure il grande appezzamento intensivo, CeraTrap® è l'unica efficace soluzione Biologica al 100% per la Ceratitis capitata.
La chiave del successo di questo prodotto, è l'elevata potenza attrattiva, nei confronti della mosca della frutta che consente un controllo efficace, senza necessità di aggiungere insetticidi. Altri sistemi di cattura massale, non hanno la stessa efficacia e non sono per nulla selettivi nei confronti degli insetti utili.

Zero residui chimici:

Può essere utilizzata senza alcuna limitazione, non ha scheda di sicurezza, non lascia nessun residuo, non necessita di smaltimento speciale di rifiuti, non ha rischi per l'operatore e può essere posizionata su qualsiasi coltura da frutto. Agrumi, peschi, kiwi, fichi, mele, pere, uva da vino e da tavola, fruttiferi in generale, ogni coltura che interessa la mosca della frutta può essere protetta da CeraTrap®.

Diisponibile in due formati:

• Il sistema pronto all'uso con bottiglia già forata pronta da appendere con attrattivo liquido della durata di circa 90 giorni.

• Liquido attrattivo per ricaricare le trappole.

Dove, come e quando posizionare le trappole

Le trappole vanno posizionate a nord-ovest ad un altezza che sarà, di circa 2/3 dell'altezza totale della pianta e di circa un terzo all'interno della chioma. In caso di piante isolate ne basterà una per pianta.

posizionamento-in-albero

Su kiwi e/o uva da tavola è consigliabile appendere le trappole ad altezza frutti.
Il numero di trappole da utilizzare, dipenderà fondamentalmente, dalla superficie interessata e dalla sensibilità varietale. Ogni trappola, protegge un'area di circa 10m2 di diametro, per cui vi sarà la necessità di rinforzare, il perimetro del campo da proteggere e diminuire verso il centro la densità delle trappole.

posizionamento trappole

Le densità raccomandate, consentono, quasi sempre, di rinunciare a qualsiasi trattamento chimico, così da raggiungere la massima salubrità dei frutti che saranno 100% biologici.
L'efficacia delle trappole dipende, essenzialmente, dal tasso di evaporazione della soluzione, che diminuisce man mano che passa il tempo. In condizioni normali la durata è di circa 90 giorni.
In caso di annate siccitose e con condizioni climatiche con umidità relativa bassa potrebbe verificarsi un'eccessiva evaporazione della soluzione che potrà essere semplicemente rabboccata aggiungendo il liquido di ricarica.

Per approfondire

Grande selettività e rispetto per l'entomofauna utile:

CeraTrap® è stata sviluppata per avere un fortissimo potere attraente sulla mosca della frutta ed allo stesso tempo, è rispettosa verso gli insetti utili.
L'alta selettività è stata ampiamente dimostrata in tutti gli studi effettuati e ne permette l'utilizzo senza il minimo timore di arrecare danno all'entomofauna utile che sappiamo bene quanto sia importante nella gestione integrata dei parassiti. Sono state documentate catture accidentali di Afidoidi, Conwentzi, Cryptolaemus, Diglyphus, Orius, Coccinellidi, Sirfidi, ma non sono dati rilevanti.
Solo nel caso di Chrysoperla le catture sono state notevoli, ma senza raggiungere livelli importanti.

Le catture hanno evidenziato un rapporto di cattura tra maschi e femmine non costante, ma in genere è di circa 2/3 per le femmine e di 1/3 per i maschi. Questo si traduce in una riduzione più rapida della popolazione.

Il sistema CeraTrap® ha un costo ed un efficacia, paragonabile ai trattamenti intensivi con prodotti chimici, ma ci consente, di avere frutti più salubri, 100% biologici con zero residui di prodotti chimici e con zero rischi per la salute dell'operatore che le utilizza.


Domande e risposte