NUTRI GEMMA B-Zn concime Boro e Zinco BIOLCHIM

Nuovo prodotto

NUTRI-GEMMA B-Zn è un concime a base di Boro etanolammina e Zinco citrato che nutre le gemme delle colture arboree in autunno. Grazie a questo elemento si migliorare l’uniformità di germogliamento e fioritura. Consentito in Agricoltura Biologica

Maggiori dettagli

67 Articoli

Disponibile

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 5 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 5 Punti fedeltà può essere convertito in un buono di 0,75 €.


12,50 € tasse incl.

  • Flacone da 1 L
  • Tanica da 5 L

Dettagli

NUTRI GEMMA B-Zn è un concime che favorisce l’uniformità di germogliamento e fioritura

impiego-nutrigemma_b_zn

NUTRIGEMMA B-Zn BIOLCHIM nutre le gemme nel periodo autunnale

ANALISI p/p

  • Boro (B) solubile in acqua5%
  • Zinco (Zn) solubile in acqua5%

PROPRIETÀ CHIMICO-FISICHE

  • pH (Soluzione 1%)9,1±0,50
  • Peso specifico (a 20°C)1,36±0,02 kg/L

Recensioni

Scrivi una recensione

NUTRI GEMMA B-Zn concime Boro e Zinco BIOLCHIM

NUTRI GEMMA B-Zn concime Boro e Zinco BIOLCHIM

NUTRI-GEMMA B-Zn è un concime a base di Boro etanolammina e Zinco citrato che nutre le gemme delle colture arboree in autunno. Grazie a questo elemento si migliorare l’uniformità di germogliamento e fioritura. Consentito in Agricoltura Biologica

Fai una domanda

Non richiede registrazione

11 Domande con risposta

Usa il modulo sottostante per chiedere qualcosa su questo prodotto.

(Opzionale)
*(Richiesta per ricevere la notifica quando sarà disponibile la risposta)
  • Chiesta da Fedele
    il 08/09/2017
    In un vigneto di uva da tavola quale sarebbe il periodo più opportuno per fare il trattamento entro il mese di settembre oppure a fine ottobre quando le foglie sono la maggior parte cadute Risposta:
    Quando la pianta assorbe gli elementi somministrati, tali elementi vengono traslati all'interno del legno e diviene riserva per la partenza successiva. Quando il sarmento smette di fare foglie apicali, e le foglie sono in grado di assorbire, quando sono ancora vitali e verdi, è sempre momento. Quindi agosto settembre.
  • Chiesta da marcello
    il 21/09/2017
    Se sul kiwi va bene Risposta:
    Zinco e boro sono elementi molto importanti, si può somministrare in qualunque momento, dalla ripresa vegetativa in poi, quando la pianta è in vegetazione e quindi può assorbire. Distinti saluti F.Quinto
  • Chiesta da Agostino
    il 02/10/2017
    Salve vorrei sapere , in un frutteto di albicocche quale sarebbe il periodo ideale per applicarlo. Io vorrei associarlo con il phosfik. Faccio presente che vorrei utilizzarlo solo una volta visto i periodi commercialmente un po' così. Grazie Risposta:
    Si può usare in qualunque momento, contiene microelementi utili alla pianta. Si può impiegare più volte nell'anno, un primo intervento alla ripresa vegetativa a gemma mossa, insieme a una robusta dose di azoto ureico (es. 200/250 cc di Nutrigemma+ 500/700 cc di Slo-N) , il secondo in estate. Non ha limitazioni ne lascia residui tossici ed è miscibile con tutto, non vi è ragione per limitare l'impiego a un solo intervento. Cordiali Saluti F.Quinto
  • Chiesta da Giuseppe
    il 12/10/2017
    Salve, ho 2 ettari di terreno coltivato con actinidia JINTAO , a fine Ottobre devo effettuare la raccolta dei frutti e dopo vorrei usare Nutricgemma e Phosfik CU insieme voi cosa ne pensate ? quanti trattamenti devo fare ? e lo dovrei fare anche a ripresa vegetativa ? Risposta:
    Vedi risposta della domanda successiva
  • Chiesta da Giuseppe
    il 13/10/2017
    Salve vorrei sapere quanti trattamenti bisogna fare sul melograno e se bisogna associare altri prodotti e il periodo piu' indicato grazie Risposta:
    dopo la raccolta , di kiwi e melograni, uno o due interventi nutritivi sono certamente utili a ricostituire le energie consumate con la produzione, anche trattamenti di rame sono indispensabili per la lotta a funghi ed in particolare a batteriosi. Il rame però è bene non associarlo a concimi, di conseguenza farei Nutrigemma + Slo-n (200 cc+ 600cc), oppure Hyberol+Last-N con le stesse dosi, ed eseguirei dopo pochi giorni trattamenti con rame, noi consigliame Cobre Nordox a 200 grammi per ettolitro, oppure Welgro Cu Zn che è una miscela di rame e zinco, a 200/250 gr per ettolitro. Anche la sua idea di miscelare Nutrigemma e Phosfik è praticabile, solo che cosi facendo distribuisce poco azoto, elemento di cui le piante devono avere buona riserva alla ripresa vegetativa. Phosfik è più indicata per impiego primaverile- estivo. Se ha bisogno di ulteriori chiari, non esiti a contattarci. Cordiali saluti, F.Quinto
  • Chiesta da un ospite
    il 08/11/2018
    Salve il nutri gemma e buono per le drupace..o non e' fondamentale farlo. Risposta:
    Nutrigemma è un prodotto che nasce proprio per la nutrizione delle gemme. Molto importante fare questi interventi per avere fioriture abbondanti e sane. Il trattamento si può eseguire abbinando una buona dose di azoto soprattutto dopo la raccolta per ricostruire le riserve della pianta. Inoltre è utile fare un secondo intervento prima della caduta foglie su drupacee abbinando anche Coptrel 500 o Kendal Te per aiutare la caduta delle foglie. Cordiali saluti.
  • Chiesta da un ospite
    il 18/11/2018
    Salve vorrei sapere in un frutteto di pere,la metà delle foglie sono cadute ancora si può fare o non ne vale più la pena?la ringrazio anticipatamente Risposta:
    Le piante assorbono anche dal legno e in particolare dai rametti giovani. Insieme a Nutrigemma aggiunga anche un concime azotato come Phylen. Cordiali saluti.
  • Chiesta da un ospite
    il 23/11/2018
    Vorrei fare il Nutri Gemma adesso su pesco e quali sono effettivamente i vantaggi che dà questo prodotto? Grazie. Risposta:
    Lo può fare tranquillamente perché le piante assorbono bene anche dal legno ed in particolare dai rametti giovani, inoltre è consigliabile aggiungere anche un concime azotato come Phylen questo serve per aumentare la scorta di azoto che servirà in primavera alla ripresa vegetativa. I vantaggi di questo trattamento è che le piante saranno più forti e produrranno gemme migliori a tutto vantaggio della produttività. Cordiali saluti.
  • Chiesta da un ospite
    il 02/01/2019
    Buongiorno a tutti e buon anno.. Uso Biozyme su zucchino Renata diciamo da novembre fino a febbraio in sicilia da un po di tempo però il costo è abbastanza alto..posso usare questo? Poiché le dosi per cucurbitacee non ci sono.. Risposta:
    Dal punto di vista nutrizionale svolgono tutti e due la stessa funzione. La cosa buona del Biozyme è che che ha anche una parte ormonale che stimola l'accestimento e la fioritura che il NUTRI GEMMA non ha. Questo giustifica il prezzo più alto. Cordiali saluti.
  • Chiesta da un ospite
    il 28/07/2019
    Buongiorno, possiedo diversi ettari di nocciole tonda gentile delle langhe, dal 2017 anno di catastrofica siccità e gelate le piante hanno sofferto molto anche dove ho potuto praticare l'irrigazione a goccia, l'anno seguente ovviamente la produzione è stata scarsa. Vengono concimate con un complesso organo minerale in autunno e in primavera con Npk original gold circa 1,5 kg pianta, trattamenti primaverili contro eriofide e fungicida enovit metil in autunno + microelementi boro-zinco, l'età dell'impianto e di 9-10 anni e visivamente si sono riprese con fogliame bello e rigoglioso, ma a causa di una primavera fredda e piovosa ci ritroviamo con abbondate aborto di nocciole vuote non impollinate, se gentilmente mi può elencare una strategia di concimazione fogliare+granulare per ridurre questo fenomeno, grazie distinti saluti. Risposta:
    Buon giorno, le consiglio di somministrare zinco e boro anche ad agosto e settembre per via fogliare, insieme ad un concime a base di alga, la concimazione organo minerale di cui non mi ha dato i titoli ne quantità la riduca a 500 grammi pianta , se localizzata, e a dicembre/gennaio concimi con fosfato biammonico 18/46 a 500 gr /pianta se localizzato sotto la chioma. Nella seconda metà di febbraio un concime con rapporto 1-1-2. (le potrei suggerire Multicomp 14-13-20+mg + AU della Haifa) ho escluso NPK gold per la qualità di azoto che potrebbe creare lussureggiamento a svantaggio dell'allegagione. A febbraio uno o due trattamenti con Urea tecnica (oppure Philen) a 1 kg/hl + Welgro Complex a 250 gr/hl. Alla comparsa dei boccioli, gemma gonfia Phylen a 500 gr + Welgro complex a 200 gr + Ligoplex a 200 gr, un paio di trattamenti a distanza di una settimana . Dopo l'allegaggione accompagnerà la crescita dei frutto con concimi fogliari, o fertirrigazione, con rapporto 1-1-2 oppure 1-2-2. Ho ritenuto che la concimazione fosse sbilanciata, e anche intempestiva.
  • Chiesta da un ospite
    il 30/07/2019
    buongiorno,mi sono dimenticato di specificare il tipo di concime organo minerale (Belfrutto mb 5-10-15 con micro elementi) e di solito distribuisco circa 800-1000 g pianta localizzato sotto la chioma dopo la raccolta fine settembre inizio ottobre, prenderò in considerazione le concimazioni che mi ha consigliato, unico problema potrebbe essere la distribuzione del concime fogliare in febbraio causa clima sfavorevole qui da noi, si potrebbe sostituire con un concime da localizzare vicino la pianta anche interrandolo manualmente? che dosaggio dovrei dare per pianta dell' Multicomp 14-13-20? grazie ancora dell'aiuto Risposta:
    L'intervento fogliare non va eseguito tassativamente alla data indicata, non conoscendo la vostra realtà ho indicato un periodo di riferimento, diciamo quando il colore generale dei rami comincia a schiarirsi , vale a dire quando la circolazione linfatica comincia ad accelerare, e sarebbe il risveglio vegetativo, in quella fase l'assorbimento c'è. Usi multicomp , se localizzato, a 500-1000 gr/pianta. si regoli sulla grandezza della pianta. Se lo ritiene può scaglionare la concimazione, due volte 500 grammi a distanza di un mese , più o meno.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

30 altri prodotti della stessa categoria:

Articoli correlati sul blog