Cerca sul blog

Categorie

AREA TECNICA

Produttori

Come e quando trapiantare un limone nel terreno

Pubblicato : 07/01/2019 19:55:48
Categorie : Agrumi , NEWS

Accorgimenti da adottare per trapiantare un limone in giardino

Hai un limone in vaso e lo vuoi trapiantare nel terreno?

Questa mini guida ha lo scopo di consigliare alcuni trucchetti ed accorgimenti che ci permetteranno di avere piante di limoni ben acclimatate e radicate dopo pochi mesi.

Quando spostare un albero di limone dal vaso:

È sempre il momento buono per piantare un albero di limone. Ovviamente bisogna evitare i periodi troppo caldi e quelli troppo freddi. Da preferire l'autunno poiché in questo momento la pianta rallenta il suo sviluppo ed ha già abbastanza riserve che gli serviranno in primavera durante la ripresa vegetativa.

Come mettere a dimora una pianta di limone

Come piantare un limone, preparare il terreno:

buca-per-trapianto-limone

Scavare una buca irregolare. Se faremo una buca con bordi netti e pareti verticali faremo un errore perché le radici all'inizio non hanno la forza per poter penetrare all'interno del terreno. La buca deve avere i bordi frastagliati per interrompere la capillarità del terreno (1) e permettere alle nuove radici di insediarsi correttamente in tutte le direzioni.

Preparare la pianta:

trapianto-limone

La pianta appena arrivata, se in vaso avrà le radici probabilmente tutte arrotolate all'interno del vasetto. Buona norma prima di mettere a dimora la pianta è districare il più possibile le radici, evitando di rompere quelle più sottili (capillari) che sono le più importanti poiché sono quelle che assorbono i nutrienti e l'acqua dal terreno. Fatta questa operazione siamo pronti per inserire la pianta nella buca.

Come introdurre correttamente la pianta:

Opportuno in questa fase utilizzare un sostegno o tutore (canna o paletto) che sosterrà la piantina ancora non ben radicata. La posizione ideale la otterremo con il sostegno parallelo al tronco ed il più possibile vicino alla pianta.

(A destra un tutore circolare, a sinistra un classico tutore, paletto.)

tutore-pianta

La pianta dovrà essere messa a dimora con il colletto (2) allo stesso livello del piano di campagna, se lo interriamo troppo potremmo avere problemi di marciumi. Dopo aver inserito pianta e tutore nella buca cominceremo a mettere la terra fino a riempirla per metà.

In questo momento è opportuno distribuire del concime organico, che fornirà sostanze utili alla radicazione.

Per l'Hobbista esigente consigliamo l'ottimo Algatron BIO CIFO un tappo ogni due litri d'acqua.

Per il Professionista è indicato il concime granulare NOVA GR con Acidi umici e fulvici a dosi di circa 100 grammi per pianta.

Riempiamo completamente ed uniformiamo il tutto con una leggera pressione.

trapianto limone

Ultima fase:

Irrigare copiosamente ed eventualmente rincalzare il terreno che con l'acqua tenderà ad abbassarsi.

Trucchi del mestiere:

Un piccolo accorgimento che è spesso risolutivo è l'impiego dei cappucci protettivi in tessuto TNT che proteggono la pianta dal vento, dal gelo e dagli sbalzi termici. Utilizzandolo la pianta sarà meno soggetta agli stress ambientali ed avrà un miglior attecchimento.

Agricap60 e Agricap80 sono la soluzione ideale per piante di piccole e medie dimensioni.

Se poi cerchiamo una migliore risposta della pianta e di conseguenza più salute, vigoria, produttività e resistenza è utile inserire a livello radicale dei funghi micorrizzici che s'impianteranno sulle radici della pianta e creeranno un'associazione simbiotica vantaggiosa(3).

Per favorire l'impianto dei funghi micorrizzici sarà utile somministrare del concime organico contenente zuccheri semplici tipo Borlanda, oppure un buon concime con acidi umici e fulvici come ad esempio Black Jack, Growel.

Per l'hobbista esigente consigliamo lo Xedavir a base di Trichoderma Asperellum da impiegare a dosi di 20 grammi per pianta e Algatron BIO CIFO a dosi di un tappo ogni due litri d'acqua.

Per il professionista consigliamo

In alternativa si può utilizzare BlackJack 3 litri per ettaro oppure Growel 3 kg per ettaro.

Vocabolario:

(1) Capillarità del terreno: L'insieme degli spazi vuoti presenti nel terreno che formano una rete di sottilissimi canali vuoti in cui circola e/o viene trattenuta l'acqua e/o l'aria. Interrompere questo insieme di canali rompendo il terreno permette di creare nuovi e più ampi spazi in cui le radici possono infilarsi con facilità.

(2) Colletto: Punto d'intersezione tra le radici ed il fusto o tronco della pianta.

(3) Associazione simbiotica: Collaborazione tra organismi di specie diverse che si aiutano a vicenda. Nel nostro caso si sfrutta la capacità dei funghi benefici presenti nei prodotti Micosat di fornire fosforo ed elementi nutritivi difficilmente assimilabili dalle piante, inoltre occupando gli spazi dei funghi patogeni ne evitano la diffusione difendendo la pianta che in cambio gli fornisce zuccheri semplici.

Posts correlati

Condividi questo contenuto

Devi essere registrato

Clicca qui per registrarti

Aggiungi un commento