Concimazione agrumi : quando concimare

Pubblicato il: 30/10/2020 10:20:05
Categorie: Agrumi , NEWS

concimare gli agrumi

Per una buona produzione è importante concimare gli agrumi in modo che le piante godano di un rapporto nutrizionale bilanciato.

Lo scopo ultimo è di non far mai mancare alla pianta gli elementi nutritivi fondamentali alla sua crescita, bilanciati secondo il suo fabbisogno e la fase fenologica in cui essa si trova. La fase fenologica è la particolare situazione in cui versa la pianta in un determinato momento del suo ciclo vitale.

Possiamo paragonarla ad un'istantanea della nostra pianta che ne descrive la condizione in un preciso periodo. La fase, però, come implica il termine stesso, è in divenire: Ogni fase si sussegue per natura sempre e comunque, a prescindere dalle variabili esterne, come per esempio le condizioni climatiche.

La pre-fioritura, la fioritura, l'allegagione o la fase di ingrossamento e quella successiva di maturazione dei frutti, avverranno, quindi, incondizionatamente e ciò che noi possiamo fare è influire sulla loro qualità.

Per eseguire questo compito del susseguirsi delle fasi fenologiche, infatti, la pianta utilizzerà le risorse disponibili nel terreno: se saranno adeguate nelle quantità e correttamente bilanciate, lo farà nel migliore dei modi e con i milgliori risultati per la produzione.

Sarà compito e merito nostro, dunque, garantirle le giuste energie quando necessitano. Se è importante conoscere il fabbisogno della pianta, infatti, lo è forse ancor di più considerarne i tempi necessari per l'assimilazione delle sostanze.

Una concimazione degli agrumi, ad esempio, non sarà immediatamente disponibile per la pianta dal momento in cui la offriremo poiché la pianta avrà bisogno del tempo necessario per assimilarla e proprio in base a questo lasso di tempo dovremo programmare il nostro intervento.

E' molto importante somministrare tutti gli elementi al momento giusto, ovvero, prima ancora che la pianta ne necessiti così da darle il tempo per metabolizzarli.

Il prodotto ottimale sarà realizzato solo con il giusto compimento di ogni fase fenologica, evitando alla pianta squilibri nutrizionali e stress.

Prima di indicarvi un corretto piano nutrizionale, però, è importante distinguere la pianta giovane dalla pianta adulta.

Sulle piante giovani tenteremo prima di tutto di incrementare l'apparato radicale per far si che si sviluppi un'area più estesa per l'assorbimento degli elementi di cui la pianta necessita, e, non per ultimo, perchè l'apparato radicale sarà una parte fondamentale nel sorreggere la struttura della pianta adulta.

Ora è arrivato il momento di vedere quando concimare gli agrumi.

Impianto

Prima di mettere a dimora una pianta di agrumi occorrerà una buona lavorazione del terreno profonda una cinquantina di centimetri per rendere più permeabile e soffice il terreno e permettere una più rapida espansione dei capillari prima e delle radici poi.

Si effettuerà poi una buca adeguata per ospitare la zolla che contiene la piantina e ove le radici già tendono a seguire la circonferenza del vaso, è opportuno spuntarle. Nella buchetta, dopo un primo strato di terra sarà utile distribuire

e poi riempire la buca di terra, lasciando una conchetta per una prima innaffiatura localizzata.

Si aiuterà l'attecchimento della piantina con una soluzione con

Dopo almeno una settimana dal trapianto, è consigliabile distribuire sotto chioma:

Entrambi da ripetere dopo 30 giorni.

Nei primi due anni si può continuare con concimazioni periodiche utilizzando fertilizzanti con titolo prevalente in azoto, ad esempio Orga-kem 10.5.5. alla dose di 1-1,5 kg/pianta.

Proponiamo ora 2 interventi differenti : il primo da applicare in agricoltura convenzionale ed il secondo in agricoltura biologica

 

Maggio-giugno:

 

Per quanto attiene la difesa delle giovani piantine occorrerà trattare contro minatrice serpentina in modo preventivo, Oziorrinco (Otiorhynchus sulcatus) e acari ed afidi solo alla comparsa.

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Contro afidi e minatrice :

Contro minatrice e acari :

  • Vertimec PRO (PATENTINO) a 100 cc/hl +
  • Megafol a 250 cc + T
  • Triplex a 250 gr/hl.

Contro afidi e minatrice e acari  :

  • Oikos (patentino): a 150 ml/hl +
  • Planteck a 300 ml/hl

Contro Oziorrinco :

  • Laser a 30 cc/hl +
  • Megafol a 250 cc/hl +
  • Triplex a 250 gr/hl,

oppure Larvanem alle radici in fertirrigazione. Oppure legare intorno al fusto con Rincotrap per impedire la risalita degli adulti di Oziorrinco e formiche lungo il fusto.

Programma concimazione Agrumi : calendario per piante adulte

Produzione e mantenimento

Concimazione di fondo agrumi in agricoltura Convenzionale e Biologica

In agricoltura biologica è importante mantenere e aumentare la fertilità del suolo intervenendo con opportune fertilizzazioni.

In autunno bisogna effettuare una concimazione di fondo utilizzando concimi ricchi di azoto, questa operazione permetterà di aumentare la fertilità del suolo e consentire alla pianta di accumulare energia di riserva con:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

oppure

  • Azocor105 : 8 qli/ha

Gennaio-febbraio:

Anche se la pianta si ritrova in una fase di riposo vegetativo, sarà opportuno distribuire un concime che rilasci azoto in modo che la pianta sia pronta e ben nutrita per la ripresa vegetativa. Utilizzare:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

  • Orga-kem 10.5.5: alla dose di 1-1,5 kg/pianta
  • Polysulphate: a 1-2 kg/pianta

Oppure, in alternativa:

Maggio (2° metà):

Effettuare una concimazione di fondo al fine di arricchire il terreno di potassio perché la coltura inizia ad immagazzinare questo elemento utile per l’ingrossamento e la maturazione:

Luglio-agosto:

In questo periodo il fabbisogno di azoto cresce ed è opportuno concimare con:

Concimazione fogliare agrumi (in soluzione):

Servono a dare alla pianta una maggiore dotazione di macro e microelementi in momenti di particolare sforzo vegetativo.

Fine gennaio-febbraio:

In febbraio è molto importante effettuare interventi con concimi fogliari che stimolano la fioritura, utilizzando:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Questo trattamento si può ripetere dopo 10-15 giorni.

 

Marzo-aprile:

In primavera l’attività vegetativa è in piena ripresa, è opportuno sostenere le piante nello sforzo della fioritura, è consigliabile trattare con:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

  • Mc cream: 250-300 gr/hl
  • Trazex: a 100 gr/hl
  • Plantech: a 300 gr/hl

In questo periodo, pre-fioritura e fioritura occorre vigilare sull’eventuale presenza di cicaline ed afidi e al caso intervenire (anche in abbinamento dai concimi fogliari consigliati) con :

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Trattamento A:

Trattamento B - In alternativa intervenire con:

  • Oikos alla dose di 150 ml/hl (in pre-fioritura o post fioritura)
  • Mastro 50 ED&F MAN: a 500 ml/hl

Dopo la fioritura, per favorire l'ingrossamento dei frutticini, effettuare 2 o 3 trattamenti a distanza di 7-10 gg con:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Primo trattamento

Secondo trattamento

Terzo trattamento 

  • Organor: 200 gr/hl
  • Barrier: 250 ml/hl
  • Mc extra: 100 gr/hl

Fine giugno-inizio luglio:

In questo periodo sono già possibili attacchi di cocciniglia rossa forte e cocciniglia cotonosa, si potrà iniziare ad effettuare il monitoraggio con Super track ala, posizionando 2/3 trappole/ha, e alla presenza del parassita intervenire con:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

  • Movento (PATENTINO) a 300 cc/hl (avendo cura di distribuire non meno di 4,5 lt/ha di prodotto se possibile con un passaggio incrociato)

Un secondo trattamento contro le cocciniglie, rossa forte, cotonosa, nella seconda metà di agosto con

  • Closer (PATENTINO) a 25-30 cc/hl avendo cura di distribuire almeno 400 cc/ha.

Luglio-agosto:

In questo periodo il fabbisogno di azoto cresce ed è opportuno concimare con:

  • Orga-kem 10.5.5: 1,5 kg/pianta

Al fine di ottenere una buona pezzatura, una migliore colorazione dei frutti, una buccia sottile, sapore e profumi, anticipo di maturazione, e preservare i frutti da scottature solari, in questa fase è consigliabile effettuare concimazioni fogliari utilizzando una miscela di:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

  • Inex-A: a 30 ml/hl
  • Agro-K: a 300 gr/hl

  • Barrier: a 100 ml/hl

Ripetere questi trattamenti 2-3 volte.

Agosto:

In questo periodo monitorare la presenza di cocciniglia rossa forte e cocciniglia cotonosa. Alla presenza del parassita intervenire con:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

  • Control DMP: a 50-100 ml/hl
  • Movento: a 300 ml/hl (avendo cura di distribuire non meno di 4,5 lt/ha di prodotto)
  • Inex-A: a 30 ml/hl

Oppure con:

  • Control DMP: a 50-100 ml/hl
  • Closer: alla dose di 25-30 ml/hl avendo cura di distribuire almeno 400 ml/ha
  • Inex-A: a 30 ml/hl

In caso di comparsa di mosca bianca, prestare attenzione nei confronti di aleurocanthus spiniferus e dialeurodes citri, ottimi risultati si hanno con:

  • Biolid UP: a 700-1000 ml/hl +
  • Epik sl a 150 ml/hl.
  • Biolid up: 2 l/hl

Questo intervento potrebbe essere anche sufficiente per contenere anche l’attacco di aleurodidi, come aleurocanthus spiniferus e dialeurodes citri.  Qualora ci fosse ancora la presenza del parassita intervenire con:

Una buona ed uniforme bagnatura è condizione necessaria per un risultato ottimale, occorrerà ripetere ad una nuova ricomparsa.

Inoltre, in fase di pre-maturazione, quando iniziano ad accumularsi gli zuccheri all’interno del frutto è utile monitorare la presenza della mosca della frutta mediante trappole cromotropiche gialle, aggiungendo un feromone attrattivo. Al raggiungimento della soglia di intervento bisogna intervenire con un trattamento insetticida:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Trebon up: alla dose di 50 ml/hl +
Olio di Soia a 200 gr/hl (1 o 2 volte a seconda della necessità)
Spintor fly: alla dose di 1 l/ha diluito in 4 l/ha di acqua

Oppure in alternativa si può ricorrere alla cattura massale se si vuole evitare il trattamento. Le trappole per il monitoraggio possono essere usate anche per la cattura massale.

E’ consigliabile usare:

  • Ceratipack (Patentino): impiegare da 50/80 trappole/ha a seconda della gravità dell’attacco, se usata per cattura massale, oppure 3/4 trappole/ha per monitoraggio.

  • Cera trap (senza patentino)

Da fine settembre difendere i frutti da allupatura e alternaria utilizzando:

Agricoltura convenzionale

Agricoltura Biologica

Kauritil Ultra WG: a 125 gr/hl + Inex-A a 30 ml/hl
In caso di autunno umido si dovrà  effettuare un successivo trattamento con:
Cabrio WG a 100 gr/hl + Haifa Protek a 300 gr/hl + Inex-a a 30 ml/hl
Kauritil Ultra WG: a 125 gr/hl
Mastro 50 ED&F MAN: : a 300 gr/HL

N:B: Consigliamo sempre l’aggiunta di Inex-A, bagnante adesivo che permette una uniforme copertura della vegetazione e per evitare o ridurre la perdita di prodotto per sgocciolamento. Va escluso quando si usano oli minerali.

concimazione agrumi

Prodotti associati

Condividi

Aggiungi un commento

Devi essere registrato
Clic here to registered

2 commenti

Vale


11/05/2021 04:13:37

Buongiorno, innanzitutto complimenti per questo articolo molto dettagliato e completo che spiega esattamente cosa è come intervenire passo dopo passo. Ho cercato di tradurre in costi ad ettaro il vostro programma che vorrei seguire per il mio agrumeto, il costo per ettaro di concimazione e trattamenti bio che vien fuori è di circa 3000€/ha possibile o mi son sbagliato in qualcosa? Grazie

ninoasaro


30/11/2020 22:18:37

300 gr/ql. ql sta per quintali ? --RISPOSTA-- : Esattamente, quintali di acqua.