Pyganic 1.4 insetticida biologico piretro naturale 1 LT


Pyganic 1.4 insetticida biologico piretro...

Pyganic 1.4 insetticida biologico piretro naturale 1 LT

Disponibile
50,03 €
Tasse incluse

Pyganic 1.4 Biogard è un insetticida a base di Piretro naturale estratto da Tanacetum cinerariaefolium che può essere impiegato su un numero elevato di colture agrarie in qualsiasi stagione dell’anno. PATENTINO.

agricoltura biologicaConsentito in Agricoltura Biologica

loghi pagamento
Indicare in fase di acquisto: n° patentino - data di rilascio/rinnovo - ente di rilascio - numero carta d'identità - nome cognome - codice fiscale
Informazioni su spedizioni
Per i prodotti fitosanitari

Per i prodotti fitosanitari:

--ATTENZIONE-- Prima di acquistare i prodotti fitosanitari consultare sempre l'etichetta aggiornata sul sito : http://www.fitosanitari.salute.gov.it/fitosanitariwsWeb_new/FitosanitariServlet in quanto le registrazioni potrebbero cambiare ed essere differenti rispetto a quanto riportato in descrizione alla pagine del prodotto.

 

Pyganic 1.4 insetticida naturale che agisce rapidamente per contatto su tutti i parassiti delle orticole, frutticole e floricole.

  • Pratica emulsione liquida concentrata
  • A base di piretro naturale estratto da Tanacetum Cinerariefolium
  • Efficace contro afidi, Aleurodidi (mosca bianca), Cicaline e Psille
  • Meccanismo d'azione IRAC 3A

Composizione per 100 grammi:

  • Piretrine pure   g 1,4 (=12,9 g/l) (purezza 480 g/kg)
  • Coformulanti q.b. a g 100

Impiego e Dosi:

Impiegare volumi d’acqua sufficienti ad assicurare una completa ed uniforme bagnatura della vegetazione, curando in modo particolare il trattamento della pagina inferiore delle foglie nel caso di Aleurodidi (mosca bianca).

Intervenire alla prima comparsa dei parassiti, possibilmente la sera e comunque nelle ore più fresche della giornata.

Il prodotto è consigliato nei programmi di difesa integrata e biologica e nell’impiego alternato ad altri prodotti per la gestione della resistenza

Susino, albicocco, pesco e nettarina contro Afidi (Myzus persicae, Hyalopterus amygdale, Hyalopterus pruni): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-20 giorni dalla fase di “bottoni rosa” fino a 7 giorni prima della raccolta.

Ciliegio contro Afidi (Myzus cerasi): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 3 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-4 giorni, dalla fase di fine caduta petali fino a 7 giorni prima della raccolta.

Pomacee (melo, pero, cotogno, nespolo) - contro Afidi (Aphis pomi, Dysaphis plantaginea): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); - contro Psille: intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); - contro Cimice asiatica (Halyomorpha halys): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri). Effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-20 giorni, dalla fase di “bottoni rosa” fino a 7 giorni prima della raccolta.

Agrumi (pompelmo, limone, arancio, limetta, mandarino, clementino, tangerino, mineola e altri ibridi): contro Afidi (Aphis citricola): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150 ml/hl impiegando 500-1500 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,25 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 4-6 giorni, tra la fase di “bottoni verdi” e la fase di frutti di dimensione di circa il 50% della dimensione finale.

Vite contro Cicaline (Scaphoideus titanus, Empoasca vitis), Cimice asiatica (Halyomorpha halys) e Moscerino dei piccoli frutti (Drosophila suzukii): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 300 ml/hl impiegando 200-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 3 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 6 giorni, tra la chiusura grappolo e fine invaiatura.

Pomodoro, melanzana, zucca, zucchino, melone, cocomero, cetriolo (in campo e in serra) contro Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla pre-fioritura fino a 3 giorni prima della raccolta.

Pomodoro, melanzana, zucca, zucchino, melone, cocomero, cetriolo (in serra) contro Mosca Bianca (Trialeurodes vaporariorum, Bemisia tabaci): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla pre-fioritura fino a 3 giorni prima della raccolta.

Peperone (in campo e in serra) contro Afidi (Myzus persicae, Aphis gossypii): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 300- 1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 3 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla pre-fioritura fino a 3 giorni prima della raccolta.

Peperone (in serra) contro Mosca Bianca (Trialeurodes vaporariorum, Bemisia tabaci): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 300-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 3 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla pre-fioritura fino a 3 giorni prima della raccolta.

Fagiolo, fagiolino, pisello (in campo e in serra) contro Afidi (Aphis fabae, Acyrthosiphon pisum): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 100-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla prefioritura fino a 4 giorni prima della raccolta.

Cavoli a infiorescenza (Cavoli broccoli, Cavolfiore in campo) contro Afidi (Brevicoryne brassicae) e Mosca Bianca (Aleyrodes proletella): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 100-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 3 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, tra la fase di 5° foglia vera dischiusa e la fase di frutti di dimensione di circa il 50% della dimensione finale. Fragola (in campo e in serra) contro Afidi (Chaetosiphon fragaefolii, Aphis gossypii): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 150-250 ml/hl impiegando 400-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-4 giorni, dalla fase di primi fiori aperti fino a 4 giorni prima della raccolta.

Floreali e ornamentali (Crisantemo in campo) contro Afidi (Aphis fabae): intervenire alla prima comparsa dei parassiti alla dose di 250 ml/hl impiegando 100-1000 L d’acqua/ha (dose massima per ettaro 2,5 litri); effettuare massimo 2 trattamenti l’anno, ad intervalli di 3-7 giorni, dalla pre-fioritura alla raccolta.

- Principio Attivo -
Piretrine
Ammesso in Bio
si
PYG
24 Articoli
Vuoi maggiori informazioni su questo prodotto? Inviaci la tua domanda
camilla il 16/05/2022
Domanda: 

Per quanto tempo i gatti devono stare lontano dalla cultura trattata? Può essere molto pericoloso se vi si avvicinano o salgono su piante trattate?

Risposta: 

Salve, il prodotto osserva un periodo di rientro di circa 3 gg, che potrebbe essere maggiore per i gatti... ma nel caso in cui non riuscisse a fermarli di andare sulle colture trattate, non credo ci siano gravi problemi...


Domanda sul prodotto

* Campi richiesti
(leggere)
Inviare
Prodotto aggiunto ai preferiti