TIOFER Concime Biologico correttivo ZOLFO FERRO LEONARDITE 25 kg
TIOFER Concime Biologico correttivo ZOLFO FERRO LEONARDITE 25 kg
TIOFER Concime Biologico correttivo ZOLFO FERRO...
TIOFER Concime Biologico correttivo ZOLFO FERRO...

TIOFER Concime Biologico correttivo ZOLFO FERRO LEONARDITE 25 kg

In pronta consegna, spedito in 24-48 ore (lavorative)>>
19,66 €
Tasse incluse

TIOFER Concime Biologico correttivo CALTABELLOTTA SRL Zolfo micronizzato in pellet abbassa il pH dei terreni calcarei, apporta elevate quantità di zolfoferro e acidi umici. Sacco da 25 kg

agricoltura biologicaConsentito in Agricoltura Biologica

Quantità Sconto Risparmio
8 5% 7,86 €
loghi pagamento
Informazioni su spedizioni
Per i prodotti fitosanitari

Per i prodotti fitosanitari:

--ATTENZIONE-- Prima di acquistare i prodotti fitosanitari consultare sempre l'etichetta aggiornata sul sito : http://www.fitosanitari.salute.gov.it/fitosanitariwsWeb_new/FitosanitariServlet in quanto le registrazioni potrebbero cambiare ed essere differenti rispetto a quanto riportato in descrizione alla pagine del prodotto.

 

Tiofer Zolfo correttivo del terreno

Il Tiofer possiede caratteristiche di miglioratore della struttura e della fertilità del terreno e delle produzioni:

  • Lo zolfo agisce come correttivo del terreno;
  • Il Ferro per eviataìre clorosi fogliare;
  • La Leonardite come stimolante della vitalità del suolo;
  • Sostanza Organica per migliorare la fertilità e la qualità del suolo.

Agisce rapidamente grazie alla presenza della Leonardite e della sostanza organica. La formulazione in pellet facilita la distribuzione sia a mano che con le più comuni spandiconcime, ed è miscibile con gli altri fertilizzanti.

TIOFER Zolfo micronizzato in pellet deve essere utilizzato nel periodo autunnale come concimazione di fondo o in presemina leggermente interrato (5-10 cm). 

Questo concime biologico è ricco di sostanza organica (tiobacilli), i batteri che effettuano la trasformazione dello zolfo minerale nei solfati. 

L'applicazione di Tiofer è consigliata in presenza di terreni calcarei carenti in ferro e zolfo. 

Il prodotto non è solubile in acqua e la sua attività permane sino a 15 mesi.

TIOFER Concime Biologico correttivo con ZOLFO, FERRO e LEONARDITE è così composto:

  • Zolfo doppio ventilato 50%
  • sostanza organica vegetale 32%
  • Solfato di ferro (solubile in acqua 26%) 10%
  • Leonardite 8%
  • Acidi umici 7,5%
  • Acidi fulvici 1,5%
  • Carbonio organico 12%
  • Azoto (N) organico 0,8%
  • Magnesio (MgO) 0,8%    

 

Dosi di impiego in terreni Alcalini/calcarei:

  • Pieno campo: 500 kg/ha
  • In serra : 80 kg/1000 metri
  • Per pianta 800 g

 

Dosi di impiego in terreni Salini:

  • Pieno campo: 800 kg/ha
  • In serra : 100 kg/1000 metri
  • Per pianta 1kg

Applicare in presemina (o anche subito dopo la semina) interrando leggermente il prodotto. La presenza di sostanza organica e leonardite attiva il processo di ossidazione e rende disponibili gli elementi fertilizzanti più rapidamente.

 

Effetti nel terreno:

  • Abbassa il pH grazie alla funzione acidificante
  • Favorisce l'assimilazione dei macro e microelementi resi insolubili dal calcare o dai sali e quindi non assimilabili dalle piante.
  • Scioglie i sali nei terreni salini trasformandoli in solfati facilmente dilavabili e disgrega le zolle nei terreni argillosi, alleggerendoli e favorendo la permeabilità dell'acqua.

 

Effetti nelle piante:

  • Maggiore produzione e migliore qualità grazie alla disponibilità costante degli elementi fertilizzanti e alle condizioni ottimali di crescita delle piante.
  • Colore più scuro poiché il processo di fotosintesi clorofiliana, grazie ai componenti solforati, avviene in modo colmpleto.
  • Assenza di clorosi in quanto rende disponibili i microelementi insolubilizzati nel terreno.
  • Polpa più consistente nei frutti, profumo e sapore più intenso.
  • Riduce l'eccesso di nitrati.
  • Aumenta il contenuto nutrizionale (Vitamine B1, -H - A e Proteine).
  • Anticipo della maturazione.
  • Maggiore resistenza agli stress ambientali e ad alcuni agenti tossici. Grazie alla presenza in circolo di compositi solforati la pianta è meno soggetta ad attacchi fungini.
 

L'esperienza dell'agricoltore:

 

Calogero

"Ho un giovane impianto di agrumi di due anni realizzato su un terreno con pH alcalino. Alcune piante presentano dei fenomeni di ingiallimento diffusi dovuti molto probabilmente alla non disponibilità degli elementi nutrizionali a causa dell’elevata reazione del terreno. Per arginare il fenomeno, prima della fertirrigazione effettuata con Tionamm e 12.61(, ho distribuito in maniera localizzata  e interrato 700-800 g di Tiofer alle piante interessate dai fenomeni clorotici. L’azione, ammendante, fertilizzante e acidificante del prodotto è ben visibile soprattutto sulla vegetazione di nuova formazione. Lo consiglia chiunque si trovi nella mia stessa situazione di partenza."

 

 
Ammesso in Bio
si
Cosa Contiene
Macro e Microelementi
Natura
Organica / organo-minerale
Funzione
Acidificante
Con acidi Umici e Fulvici
si
Con Mesoelementi
si
Con Carbonio
si
Elemento principale
Zolfo (S)
TIOF25
479 Articoli
Vuoi maggiori informazioni su questo prodotto? Inviaci la tua domanda
Lorenzo il 30/01/2024
Domanda: 

Buongiorno, ho realizzato un'aiuola di circa 10 m2 per piantare alcune piante di mirtilli. Non mi è molto chiaro qual è la dose da utilizzare: posso distribuire 800 gr-1 kg per l'intera aiuola oppure 800 gr-1 kg è la dose per singola pianta? Consideri che il terreno ha ph neutro ed è tendenzialmente sabbioso argilloso. Grazie per il chiarimento

Risposta: 

Salve, potete usare la dose di 800gr per pianta, nei pressi della radice del mirtillo, miscelato al terreno.

danilo il 18/12/2023
Domanda: 

Vorrei sapere se posso buttarlo con lo spargiconcime, se mi può mandare una foto del prodotto, che disponibilità avete

Risposta: 

Salve,

sulla pagina prodotto del TIOFER abbiamo appena pubblicato una foto dove si vede la granulometria.

è comunemente somministrato con spandiconcime

Andrea il 13/06/2022
Domanda: 

Buongiorno, ho un falso gelsomino piantato in terreno argilloso. Manifesta foglie giallastre e scarsa crescita. Ad un paio di metri ho una pianta di menta che anch'essa non è di un bel verde, ma sembra essere più schiarita nella parte bassa, con qualche estremità delle foglie che si secca. Pensa che con questo prodotto migliori la situazione? Ha altri consigli da potermi dare? Grazie

Risposta: 

Salve, sicuramente il tiofer puo' dare una mano, per migliorare il terreno

Stefano il 08/02/2022
Domanda: 

Buon giorno, io ho 100 mq di terreno in giardino in cui vorrei fare il prato, il terreno è molto argilloso ed un pH di circa 8, oltre ad i vari ammendanti quali letame, torba bionda ( 1 metro cubo ), e terricci e sabbia, vorrei applicare lo zolfo per correggere l'acidità e disgregare le zolle, che quantità dovrei usare? Nel caso avete sacchi più piccoli di 25 kg? Oppure comprando quello da 25 potei conservarlo e riutilizzarlo in seguito?

Risposta: 

Salve, il pensiero che ha fatto è giustissimo, io posso assicurarle che il prodotto se conservato bene le durerà un paio di anni. Comunque contenengo un'alta percentuale di sostanza organica potreste impiegarlo anche un paio di volte in un anno a 5 kg per 100mq

Enrico  il 10/11/2021
Domanda: 

Buongiorno ho un piccolo uliveto di 100 piante e vi chiedo quanto prodotto per ogni pianta. Grazie

Risposta: 

piccole o grandi? da 1 a 2 kg

Angelo il 20/09/2021
Domanda: 

Per un terreno molto argilloso, ignorando quale sia il ph, con l' unico scopo di renderlo meno compatto, non rischio di farlo diventare troppo acido per le colture di ortaggi in genere? O potrei utilizzare un'altro prodotto in alternativa?

Risposta: 

Buona sera , con 700 kg di tiofer in un ettaro corregge il ph di mezzo punto, non credo che potrà essere pregiudizievole , utile invece perche apporta leonardite e solfato di ferro che agiscono sulla struttura del suolo. In alternativa può usare uno stallatico tipo Biorex, o simili, ad una dose di 15-20 ql/ha, Se può fare fertirrigazioni le suggerisco di utilizzare Oxiclean oppure Bioplant, il primo a 10-20 lt/ha il secondo a10-15 lt /ha, Otterrà orssigenazione del terreno, e quindi alleggerimento, Forte correzione del calcare, Blanda correzione del ph, si possono usare con coltura in atto e nota l'effetto nel giro di 5-6 giorni

Manuel il 26/06/2021
Domanda: 

Salve, questo prodotto è buono in pre trapianto su pomodoro? L'obiettivo è acidificare, sbloccare nutrienti nel terreno e arricchirlo con organico. Mi dica se è idoneo. È pellettato? Quanti quintali ogni 1000 mq? Comefare per acquistare? Grazie,

Risposta: 

Buon giorno, mi devo scusare per la risposta tardiva a causa di problemi tecnici del sito. Tiofer è pellettato, acidifica, migliora l'assorbimento degli elementi indisponibili nel suolo, arricchisce di acidi umici, organico, zolfo e solfato di ferro. un ql in 1000 metri è sufficiente, ma anche 1,5. Però se vuo fare un buon lavoro dovrebbe dare di base 50 kg di Biammonico 18/46 + 1 ql di Tiofer. Costituire anche una buona scorta di fosforo,

Giacomo il 02/06/2021
Domanda: 

Salve, è possibile dare il tiofer alle piante di olivo? Se si in che epoca e in che dosaggio? Calcolando che io concimo con azomat 12.6.6 in autunno inverno e solfato ammonico a luglio Grazie

Risposta: 

Buona sera, Tiofer si può impiegare su tutte le colture, la dose va ragionata in funzione del ph del terreno, viene impiegato come concime organico con attività di correttore di terreni alcalini. La dose di 700 kg/ha per correggere il ph di mezzo punto. é un ottimo concime, apposta sontanza organica, leonardite, zolto e solfato di ferro

 il 25/04/2021
Domanda: Buona sera. Utilizzo il Vs. Tiofer su piante di mirtillo nelle dosi da Voi indicate. Per avere una ottimale distribuzione sul terreno è possibile scioglierlo in acqua e poi innaffiare? Se sì, la dose da somministrare rimane la stessa e quante innaffiature in un anno? Grazie per l'attenzione. Claudio
Risposta: Non credo che il prodotto si presti per questo tipo di impiego, sebbene sci scioglie abbastanza bene non diverrà mai liquido al punto tale da essere distribuito con un mezzo meccanico, veda lei, se riesce lo può fare.
 il 27/03/2021
Domanda: Buongiorno vorrei sapere se il tiofer posso usarlo anche su agrumi, mirtilli, lamponi ed alberelli da frutta tipo pesco, melo, susino, albicocco, fico Grazie mille
Risposta: Buongiorno, il Tiofer può essere usato anche su queste colture, agendo rapidamente su di esse grazie alla presenza di leonardite e sostanza organica. Questo prodotto è ottimo soprattutto per correggere i terreni con pH alcalino, terreni calcarei e quelli carenti in ferro e zolfo.
 il 16/03/2021
Domanda: Si può dare in primavera?
Risposta: certamente, è un correttivo , può essere impiegato in qualunque momento, certo che usato a gennaio febbraio crea da subito condizioni favorevoli alla campagna in corso.
 il 24/11/2020
Domanda: Vorrei sapere il costo di spedizione grazie
Risposta: Dipende dalla quantità e dalla destinazione
 il 23/11/2020
Domanda: Buongiorno ho piante di mirtillo di 10 anni in terra vorrei sapere la dose a pianta di tiofer e se va interrato e se si può usare anche in vaso per mirtillo. Grazie molte
Risposta: la dose di riferimento di questo prodotto è ad ettaro, 1000 kg/ha cioè un kg per 10 mq, è un correttivo e deve essere preferibilmente distribuito su tutta la superficie. Una dose per pianta la vedo difficile da definire. Le do un suggerimento empirico, 1 kg per pianta distribuito entro la proiezione della chioma.
 il 02/09/2020
Domanda: Buongiorno, vorrei sapere la dose che serve x 3000 mq di terreno alcalino ph 8 già reso più traspirante con letame cavallo o dose anche x pianta....grazie
Risposta: Il letame è sempre una buona cosa, ma lo è se le dosi sono adeguate(1000-2000 ql per ettaro) e se è ben maturo e burroso, , e se viene interrato subito dopo la distribuzione. Parametri questi che difficilmente si realizzano. Potrebbe non essere il suo caso. Il suo Ph non è poi cosi esagerato, comunque 7000 kg/ ettaro determina una riduzione del ph della soluzione circolante di mezzo punto circa, ma non è permanente.
 il 21/07/2020
Domanda: Buongiorno possiedo un piccolo apprezzamento di terreno dove ho messo a dimora circa 50 piantine età 2 anni di marroni italiani Marradi fiorentina diverse piantine hanno subito una forte clorosi ferrica trattate 2 volte con chelato di ferro hanno ripreso l aspetto giusto successivamente ho effettuato analisi del terreno ed il pH del terreno è pari a 8 quindi troppo acido per il castagno direi alcalino inoltre da analisi chimico fisiche il terreno al 60/sabbioso e ricco di argilla non ideale per il castagno cosa posso fare per migliorare tale situazione va bene un concime ricco di zolfo o altro.attendo fiducioso la vs risposta e ringrazio anticipatamente Gregori Mario Pescorocchiano.rieti.
Risposta: Buon giorno, ph 8 è alcalino, il castagno dovrebbe preferire terreno almeno subacido, cioè prossimo inferiore a 7, per questo impiego tiofer a 700 kg/ha corregge il ph di circa mezzo punto. Il chelato di ferro l'ha usato per via fogliare o radicale?
 il 01/04/2020
Domanda: Buongiorno La disturbo per sapere come posso tenere il terreno per mirtilli acido e come usarlo. Ringrazio
Risposta: Buon giorno, Tiofer si una granulare al terreno, pre impianto, oppure distribuito localizzato al piede. Ma sarebbe più semplice e più efficace aggiungere 100 cc di Bioplant ogni mc di acqua di irrigazione ogni 15 giorni. Ha un triplice effetto, ossigenare il suolo di coltivazione, abbattere il calcare, acidificare la soluzione circolante.
 il 02/03/2020
Domanda: Salve, sarei interessata all'acquisto di questo prodotto per distribuirlo su terreno a pH 8,2 per il contenimento dei lombrichi. Trattandosi di terreno all'interno di un sedime aeroportuale mi servirebbe sapere precisamente con che macchinario e con quali modalità dovrebbe essere distribuito e infine se sia necessario il successivo interramento. Cordiali saluti Veronica Carpita
Risposta: Buon giorno, il macchinario utile è una normale spandiconcime, se viene interrato la sua azione è più pronta e rende di pi, le modalità è unicamente l'uniforme distribuzione,. Diversamente andrà bagnato adeguatamente
 il 24/02/2020
Domanda: Buongiorno, Ho un terreno scosceso ad altitudine 800msl, parte a conifere e parte a prato con qualche albero da frutto (pero, melo, noce, melocotogno e nespolo). Il terreno è molto argilloso ed acido. Ho appena ordinato il Tiofer e desideravo sapere se oltre a correggere il ph, può aiutare ad eliminare il muschio che cresce abbondante ed apportare nutrienti anche alle conifere. Grazie e cordiali saluti,
Risposta: Buona sera, penso che tiofer non è indicato per correggere l'acidità del suo suolo, già acido. Comunque apporta altri nutrienti utili alle conifere e alle vegetazioni in genere. Sono certo noterà la differenza. Del ph del terreno ci si dovrà preoccupare relativamente, Qual'è il ph del suo terreno?
 il 24/02/2020
Domanda: Grazie per la risposta. Per completare la sua richiesta, il terreno ha ph 5,6 e speravo che il Tiofer potesse alzarmelo un poco. Saluti
Risposta: Buon giorno, Non è un terreno inospitale, adeguato alle conifere e a essenze forestali. Se proprio lei volesse alzare il ph, e non lo vedo necessario, dovrebbe usare gesso agricolo.
 il 25/01/2020
Domanda: Gradirei sapere se il concime tiofer ha controindicazioni in partcolare con trattamenti fogliari ecofoglia e ecofly.Inoltre,quando deve essere effettuata la concimazione,tenendo presente che l'agrumeto(limone Interdonato)trovasi a 120 metri s.l.m. sito info@aziendagricolasantacroce.it i sicilia prov.Me. Grazie
Risposta: Buongiorno, il TIOFER è un prodotto pellettato, quindi da distribuirsi unicamente sul terreno. non puo' essere impiegato per via fogliare. Ci sono altri articoli che possono essere impiegati per via fogliare, ad esempio il BLACKJAK miscelato con il FERRUM xq... Qual'è la vostra esigenza? come vedete le piante? Restiamo a disposizione
 il 21/01/2020
Domanda: Salve vorrei sapere il costo di 2 sacchi di tiofer leonardite più spedizioni in provincia dell'Aquila grazie
Risposta: Buongiorno, se lei mette nel carrello i due articoli e clicca lo step successivo, nel riepilogo le vengono forniti tutti i prezzi più le spese di spedizione. Solo in quel caso deciderà se effettuare l'ordine.
 il 14/01/2020
Domanda: Salve! Saprebbe indicarmi più o meno la dose a pianta per quanto riguarda il mirtillo?
Risposta: Salve, il TIOFER si consiglia ad una dose tra gli 800gr ed 1 kg per pianta, in base alla tipologia del terreno. Infatti su terreni alcalini/ calcarei si puo' abbasare la dose, quindi sugli 800gr; mentre su terreni salini è consigliabile la dose massima di 1 kg. restiamo a disposizione.
 il 14/01/2020
Domanda: Mi sembra un po’ elevata! Nelle risposte precedenti si parlava di 70-100 gr a metro quadro.m, 800/1000 gr per una pianta di mirtillo credo sia troppo. Differenze con il fomet ferysol top 31? Meglio il tiofer o quest’ultimo? Nel caso di coltivazione di acidofile e non, con un terreno di partenza più o meno neutro. Grazie!
Risposta: Salve, in effetti ho aggiunto uno zero in più.. Dato l'interesse abbiamo riportato sulla pagina prodotto alcune informazioni in più. Il prodotto contiene qualche elemento in più rispetto al Ferysol. Restiamo a disposizione.
 il 03/12/2019
Domanda: Buona sera sono Giovanni la spedizione da dove viene fatta se vengo io posso ritirare direttamente?
Risposta: Abbiamo un punto ritiro a Policoro (Mt)
 il 23/10/2019
Domanda: Posso usarlo per i mirtilli?
Risposta: Lo può usare per tutte le colture
 il 11/10/2019
Domanda: Vorrei acquistare 10 sacchi da 25 kg di Tiofer, potreste dirmi quanto mi costerebbe compreso di spedizione in provincia di Roma?
Risposta: le suggerisco di simulare l'acquisto, il sistema le calcolerà anche il trasporto. Oppure telefoni al n.3297407677, Marco
 il 23/09/2019
Domanda:  dosaggio da applicare per ogni singola pianta di mirtillo indicativamente e per ogni punto di ph che va ad abbassare grazie
Risposta: Buona sera , con una dose di 700 kg ettaro si otterrà una riduzione di circa un punto della soluzione circolante, sono dati indicativi, ma comunque la riduzione è sensibile. In un metro quadro 70 -100 grammi, si regoli sulla dose per pianta,
 il 21/07/2019
Domanda: Buongiorno, se non si ha possibilità di interrare si può coprire con sfalci di erba?
Risposta: Buon giorno, è una soluzione valida, che è l'unica per chi pratica la non lavorazione dei terreni. Funziona uguale
 il 10/06/2019
Domanda: Buongiorno, mi hanno piantato circa 5 anni fa 120 camelie sassanqua, purtroppo non crescono allo stesso modo, anzi alcune non crescono affatto.. l'irrigazione e' automatica con ala gocciolante... Penso sia un problema di terreno alcalino ed acqua calcarea, può' darmi un consiglio? Grazie dell'aiuto
Risposta: Buon giorno, potrebbe essere anche un problema di irrigazione non uniforme, è sicuro che titte le piante prendano la stessa quantità di acqua? Può anche provare a correggere il PH ed il calcare del terreno e dell'acqua di irrigazione, Vi sono vari prodotti: Acido Nitrico, Acido Ortoforforico, Control DMP, Bioplant, Biobacter ecc
 il 13/05/2019
Domanda: Volevo sapere se lo si può usare per una quercia rossa americana che è sempre sofferente a causa del terreno alla quale devo mettere del fello chelato in polvere
Risposta: Va bene, ma se usa un ferro chelato di qualità certamente il risultato sarà migliore e molto più duraturo. Le suggerisco Ferrum XQ, 25-50 grammi pianta, dipende dalla grandezza della pianta.
 il 03/03/2019
Domanda: SALVE, QUANTI KG DI CONCIME SONO CONGLIATI PER PIANTA DI OLIVO? SALUTI
Risposta: Buon giorno, dipende da quanto è grande la pianta, diamo un dato indicativo, un kg ogni 10 metri quadri di terreno, se la pianta ha la chioma con 1,5 mt di raggio sono 7 metri q. , faccia lei il calcolo
 il 10/02/2019
Domanda: salve per un ettaro di mandorleto, trattasi di terreno sabbioso che quantità necessita.
Risposta: Buona sera la sua dose e di 700 kg/ha,
 il 11/11/2018
Domanda: Buon giorno ho 250 di agrumi tarocco quanto dovrei metterne in ogni pianta. Il ph è 8 grazie
Risposta: Un kg e mezzo a pianta su piante grandi è una buona dose, se le piante sono piccole sotto i tre anni va bene anche un chilo. In ogni caso per abbassare di mezzo punto fino ad un punto il ph la dose per ettaro è di 350kg. Cordiali saluti.
 il 21/10/2018
Domanda: sera, va bene da spargere sopra ad una pacciamatura di aghi gia esistente o e' meglio spargerlo tra la terra e la pacciatura stessa? grazie!
Risposta: Meglio interrarlo leggermente, anche metterlo sotto la pacciamatura consente un ottimo effetto. Cordiali saluti.
 il 05/10/2018
Domanda: Buongiorno, vorrei applicarlo sul terreno della siepe di cipressi Leylandi, ma non ho la possibilità di interrarlo. Va bene lo stesso?
Risposta: Si, non c'è problema, si può applicare al suolo senza necessariamente interrarlo. Cordiali saluti.
 il 05/10/2018
Domanda: Buongiorno, vorrei applicarlo sul terreno della siepe di cipressi Leylandi, ma non ho la possibilità di interrarlo. Va bene lo stesso? Mi dite anche la quantità da acquistare per circa 100 ml di siepe? Vorrei trattare per gli afidi riscontrati con Oikos e Aliette assieme, fin'ora ho dato Oikos con successo per i soli afidi, abbinato a poltiglia bordolese con poca efficacia. Grazie.
Risposta: Con una dose di circa 700 grammi per m quadro si ottiene una buona concimazione. Per interrarlo un po' basterebbe un zappettatura superficiale manuale, visto che si tratta di soli 100m di siepe, inoltre, con questa leggera lavorazione si favorisce l'arieggiamento del terreno. La miscela di Oikos con poltiglia bordolese è assolutamente da evitare perché si va ad annullare del tutto l'efficacia del prodotto. L'aliette viene assorbito anche per via radicale quindi può darlo anche alla base delle piante alle dosi di un cucchiaio da cucina per pianta. Cordiali saluti.
 il 31/08/2018
Domanda: ho problemi su una siepe di ben 100 ml di cupressocyparis leylandii con 'ruggine del cipresso' e su terreno calcare. Fin'ora ho usato aficidi e solfato di rame con poco successo. vorrei usare del ZOLFO FERRO LEONARDITE per migliorare la qualità del terreno e poi del FOSETIL di Alluminio per il trattamento foliare e radicale con un aficida tipo EPIK già in possesso. E' possibile questo tipo di trattamento o incorro in ulteriori problemi di compatibilità?
Risposta: Il terreno calcareo è l'ideale per le cupressacee quindi il problema probabilmente non riguarda la natura del terreno, comunque, l'impiego di Tiofer ne migliorerà sicuramente la capacità nutrizionale. In fine l'utilizzo di aficidi va fatto, solo, se si riscontra la presenza degli stessi ed è possibile miscelare Epik con Aliette senza problemi. L'impiego di Tiofer al suolo con l'aggiunta di Aliette ed Epik risolverà sicuramente la situazione. Cordiali saluti.
 il 26/08/2018
Domanda: Buonasera Su un impianto di mirtilli preesistente non riuscendo ad interrare il concime la sua utilizzazione superficiale e altrettanto efficace ? Saluti ,arco
Risposta: Se somministrato in periodi umidi si facilita lo scioglimento e quindi l'integrazione nel terreno, certamente è meglio interrare, però viene impiegato anche come chiede lei, in colture dove il suolo non viene lavorato
 il 13/08/2018
Domanda: Salve vi scrivo dalla Sicilia (Ct)ho un azienda agricola di 8 ettari di agrumi, sarei interessato al vostro concime pellettato tiofer.. vorrei sapere il prezzo per un acquisto di 4500 kg da usare il prossimo anno come concimazione di fondo
Risposta: Buon giorno, Se ci comunica il suo indirizzo faremo una consegna da stabilimento con notevoli risparmi di spese di trasporto.
gionatan il 03/05/2018
Domanda: salve se mi servirebbe un quantitativo sui 5qli che prezzo mi fate??
Risposta: Buon giorno,può contattare Marco al n. 3297407677, le farà un preventivo.
antonio il 02/05/2018
Domanda: Buongiorno, volevo un chiarimento sulla dose che dovrei utilizzare. Ho dei mirtilli in vaso (mastelle da 60cm di diametro e 50cm di profondità). Come substrato ho messo solo terriccio per acidofile, per mantenere l'acidità qual'è la dose annuale a vaso che dovrei dare? Facendo un rapido conto se suggerite 700kg per ettaro, al vaso mi risultano circa 20gr. Può essere così poco? Grazie mille p.s. avete anche prodotti per decalcificare l'acqua di irrigazione? di nuovo, cordiali saluti
Risposta: 20 o 25 grammi vanno bene. Se 700 kg sono buoni per 10.000 mq, un ettaro, buono per una profondità di 25 cm, vuol dire che correggiamo 2500 mc di terra. Faccia una semplice proporzione e vedrà.
RAFFAELE Rossi il 25/04/2018
Domanda: salve vorrei sapere quanto abbisogna di qli ettaro in un terreno calcareo saluti
Risposta:  Sette ql per ettaro è una buona dose. Se ha un impianto di irrigazione vi sono altre soluzioni per tamponare il calcare, es. acido nitrico, acido ortofosforico, Bioplant, Oxiclean. da usare in fertirrigazione.
Antonio il 19/04/2018
Domanda: Buongiorno, ho appena acquistato questo prodotto. Avrei delle domande sul suo utilizzo. Devo piantare 10 piante di mirtillo in circa 10mq. Ho preparato un canale mescolando la terra in loco(alcalina) con torba acida. Volevo sapere se questo prodotto devo distribuirlo solo superficialmente (10cm sotto terra) oppure omogeneamente per tutti i 40cm di profondità di scavo che ho fatto. E in tal caso la quantità per metro cubo che devo utilizzare. Inoltre questo prodotto dura un pò di anni? (Visto che mi sembra di capire che il trattamento va ripetuto annualmente)
Risposta: non ho un dato preciso da suggerirle, mi sono affidato a un calcolo empirico e ritengo che debba superare la concentrazione di 0,5 kg / mc. anche in considerazione del fatto che già ha miscelato torba acida, quanta? F.Quinto
Carlo il 24/03/2018
Domanda: Io ho un concimatore che interra il prodotto vicino alle radici dei ceppi. Che quantità devo usare per ettaro?
Risposta: Buon giono, 3 o 4 ql sono sufficienti. F.Quinto
Vincenzo Lima il 08/02/2018
Domanda: Vorrei sapere quali le dosi per 100mq di terreno
Risposta: Buon giorno dieci kg per 100 metri quadri è una dose robusta, F.Quinto
Giuseppe il 02/02/2018
Domanda: Salve. Ho una serra per i pomodori di circa 1500 mt. Terreno molto calcareo con carenza di ferro. Volevo sapere i dosaggi per 1000 mt e se posso concimare sotto la pacciamatura prima del trapianto considerando che trapianterò ad Aprile. Grazie
Risposta: Buona sera 75 kg di Tiofer è una dose giusta per 1000 mq, però se lo vuole concentrare sotto la pacciamatura è bene ridurre la dose del 50%. La carenza di ferro, nei terreni molto calcarei la può risolvere fertirrigando con Ferrum HQ, 2 Kg su 1000 metri, oppure con Sequestrene Life sempre a 2 kgr/1000 mq, sono gli unici chelati che per una intera stagione risolvono la carenza. F.Quinto
 il 07/11/2017
Domanda: Buon giorno, ho un piccolo impianto di mirtillo gigante, 40 piantine. Vorrei mantenere l'acidità del terreno con zolfo pellettato. Che concime mi consigliate? Grazie,
Risposta: Lo zolfo non è solubile in acqua e la sua azione acidificante è dubbia, esistono concimi acidificanti tipo solfato di ferro che è igroscopico, oppure concimi specifici per piante acidofile, con uno o due kg potrà certamente correggere l'ambiente delle sue 40 piantine. Cordialmente, F.Quinto
Nicola il 06/11/2017
Domanda: Salve, con impianto di mirtilli già esistente come mi comporto per l'utilizzo di tale correttivo? Grazie, Nicola
Risposta: Abbiamo necessita di sapere se è allevato in terra oppure in idroponia. Se in terra la dose massima da rispettare è di 1 kg per 10mq. Non è indicato per idroponia. Per ulteriori informazioni non esiti a contattarci anche telefonicamente 0835.910040
francesco il 22/08/2017
Domanda: Salve, vorrei sapere quanti quintali di zolfo correttivo si devono usare per 1 ettaro di vigneto. Se ci sono altre proposte , accetto consigli.
Risposta: massimo 700 kg per ha...
Walter il 24/07/2017
Domanda: Buonasera siccome il mio orto è piccolo e alcalino, volevo sapere il dosaggio al mq. Poi ho varie piante da frutto posso utilizzarlo nel periodo autunnale con quale dose. Grazie.
Risposta: A breve la risposta sarà pubblicata in questa pagina
Gionatan il 23/06/2017
Domanda: Salve mi interessa il prodotto ma se mi servirebbe un quantitativo maggiore 1-2 pedane che prezzo mi fate?? Grazie attendo risposta gionatan
Risposta: Salve, per un preventivo personalizzato mi mandi una email a sherenapolicoro@gmail.com con la località di consegna, in quanto le tariffe sono differenti in base al cap.
Fedele il 18/06/2017
Domanda: Vorrei sapere la dose per ettaro avendo un terreno altamente alcalino
Risposta: 350 kg per ettaro riescono ad apportare una correzione di 0,5/1 punto di ph, Ovviamente si parla di correzione della soluzione circolante, quindi l'effetto è transitorioe l'intervento va ripetuto annualmente. Per quello che può suggerire la nostra esperienza, non consiglio di superare la dose di 700 kg/ha, magari la dose maggiore il primo anno e poi ridurre nel successivo.

Domanda sul prodotto

* Campi richiesti
(leggere)
Inviare
Prodotto aggiunto ai preferiti